Il Sacro Cingolo nella sua preziosa teca

Benvenuto nel nostro sito ufficiale!

Grazie per questa tua visita!

Domenica 5 settembre 2004, durante la Santa Messa delle ore 10.30 celebrata nel Duomo di Prato, si è svolta la cerimonia di investitura dei primi Cavalieri della Madonna della Sacra Cintola, riuniti in associazione privata di fedeli. Gli ideatori di questa iniziativa importante per la città, Lorenzo Caciolli e Lorenzo Fiaschi, dopo più di un anno di lavoro svolto in riservatezza con la Curia Vescovile nella persona di mons. Francioni, hanno così raggiunto l'obiettivo di veder nascere i Cavalieri della Madonna della Sacra Cintola. Alcuni mesi prima, si sono loro aggiunte altre persone che hanno dato un importantissimo contributo ai lavori preparatori. Questo gruppo di persone era desideroso di poter rendere visibile, con dei segni, l’onore e l’amore che Prato porta alla Madonna e in particolare alla reliquia del Sacro Cingolo. Queste persone hanno fatto richiesta al Vescovo di costituirsi, a questo scopo, “Associazione Privata di fedeli” e il Vescovo, esaminato lo statuto, col beneplacito del Capitolo della Cattedrale, l’ha riconosciuta. Il nostro “segno” è un mantello di colore bianco con il monogramma di Maria in verde, come la Cintola, su croce d'oro. Ogni Cavaliere prende impegno a coltivare la devozione alla Madonna: con la preghiera, con la conoscenza di Maria nel disegno divino della salvezza e nella storia della Chiesa; dando onore e custodia al Sacro Cingolo mariano nei momenti in cui viene mostrato ai fedeli; approfondendo la conoscenza della storia e dell'arte che circondano la sacra reliquia mariana, avendo anche cura del decoro e della bellezza della Cattedrale, collaborando in questo con la parrocchia e l’Opera del Duomo. Ai Cavalieri è inoltre richiesta la presenza in duomo nei momenti più significativi della liturgia celebrata dal Vescovo.

Sigillo dei Cavalieri della Madonna del Sacro Cingolo

Cavaliere Ufficiale
Fondatore
Lorenzo Fiaschi



PratoArteStoria

Realized by
Lox design